giovedì 2 aprile 2015

Cléo Multimilk - Bagnodoccia Cremalatte alla Vaniglia e Fiori di Nocciolo (recensione + inci)


Vi avverto, ci saranno un sacco di parentesi in questo articolo. Scusate in anticipo.

Possiamo affermare con assoluta tranquillità che la sottoscritta quando legge la parola latte, in qualsiasi lingua essa sia, non può fare a meno di incuriosirsi. Sia dato il caso che io nemmeno lo bevo il latte (mi fa male), però tutti i cosmetici che - attenzione attenzione - dicono di contenerne in qualsivoglia forma mi innescano una certa curiosità.

Mi ero ripromessa di non comprare altri bagnoschiuma anche perché ne ho diversi consumati nemmeno a metà (tranquilli mi lavo, solo che spesso uso le saponette!) tuttavia visto che il mio bagnoschiuma preferito di sempre è uscito fuori produzione (grande costante della mia storia cosmetica) e fatalità era della Cleo (ma lo è tuttora perché non lo porterò a termine per sniffarlo in tranquillità) ho deciso che per 1,19 euro potevo permettermi qualcosa di altrettanto stucchevolmente dolce del Mio Cléo agli zuccherini e provare questa meraviglia.

Ci sono altre parole magiche oltre a latte che con me funzionano molto bene:
limone, caffè, vaniglia, nocciola, mela.

Ce ne sono altre che invece mi allontanano, tipo:
menta, anice, liquirizia, frutto della passione, ananas, cocco, fragola.

Voi avete delle parole che vi fanno amare o odiare a priori qualcosa? Le mie sono quelle sopra.


Ecco questa foto piuttosto eloquente vuole dimostrare come io provi piacere nell'immaginare che al posto del bagnoschiuma io stia utilizzando yogurt. Non so, ho un debole per queste cose.
Comunque, come descriverei questo prodotto?

- ha un profumo celestiale di mandorle dolci;
- è cremossimo e godurioso;
- molto schiumogeno con una schiuma abbondante e piena (grazie Cocamida Mea... tristezza.);
- è persistente sulla pelle e profuma mezzo appartamento (beh Parfum ai primi posti...);
- è bello da vedere (ma se la confezione fosse stata trasparente penso sarei andata in estasi, forse avrei provato anche a berlo).

L'inci è qualcosa di paurosamente orrendo, mi dispiace dirlo e spero che i Signori Paglieri non se la prendano, anzi facciamo diventare questo post una lettera aperta a questa azienda italiana decennaria per IMPLORARLA di migliorare in qualsiasi modo le proprie formule, davvero ci vuole poco.

Signori Paglieri, fatelo per l'ambiente. Fatelo anche per me che mi DROGHEREI dei vostri prodotti ma non li compro più perché seccano la pelle (vabbé questa è stata una eccezione). Grazie.

In sostanza, consiglio o no? No. Io vorrei davvero consigliarveli anche solo per il profumo assurdamente buono che hanno i prodotti bagnodoccia della linea Multimilk ma non mi sento di farlo perché seccano la pelle e perché andrei contro i miei principi base di rispetto per me stessa e per la natura.

Sono una peccatrice, chiedo perdono.


Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per il tuo interesse, torna presto a trovarmi! =)

Post più popolari