lunedì 8 dicembre 2014

Sfida a colpi di Testimonial: Emily Ratajkowski per Yamamay

Abbiamo visto Julia Roberts per Calzedonia, Miley Cyrus per Golden Lady, e adesso Yamamay ci presenta Emily Ratajkowski per la collezione natalizia di lingerie.
In realtà è già da un po' che è stata scelta come testimonial del marchio di intimo ma grazie ad un video super condiviso su Facebook e ad uno spot televisivo invitante anche per il pubblico maschile, la Ratajkowski ha riguadagnato un bel po' di popolarità nell'ultimo periodo.



Probabilmente vi sarete fermate alle prime quattro lettere del cognome essendo anche mentalmente impronunciabile, per questo cercherà di rinfrescarvi la memoria: Emily è la mora conturbante poco più che ventenne coprotagonista del video Blurred Lines di Robin Thicke e Pharrel. Del video esistono due versioni, una censurata e l'altra che vede le tre ragazze a seno scoperto ballare attorno ai due (più uno) artisti.




Emily, classe 1991, è il sogno di molti uomini e l'invidia di molte donne, ne è consapevole e sfrutta la cosa a suo vantaggio per proseguire la carriera di modella. Inoltre deve avere un ottimo rapporto con il proprio corpo: pensate che oltre al video piccante citato prima e a quello che vedrete tra poco, è stata bannata da Instagram per nudità. Emily aveva pubblicato una sua fotografia completamente senza veli mentre cucinava; più recentemente una foto mentre, da poco giunta in Italia, si mostrava a cavalcioni sul bidet... A quanto pare voleva rendere i suoi fans partecipi della eccezionale scoperta.

Servizi per GQ e Esquire permettono di apprezzare la sua bellezz easotica e completamente naturale: labbra carnose, zigomi alti, lunghi capelli scuri e fisico scultoreo. Si sa, la bellezza non è un valore oggettivo ma non si può negare che madre natura sia stata particolarmente generosa con lei.



Sulla pagina Facebook di Yamamay c'è il video sneak peek dove si presenta la collezione natalizia che vedremo nel dettaglio prossimamente. Potete andare a vederlo direttamente su Facebook. Emily Ratajkowski

Mi soffermerei sulla tristezza del ritocco di Photoshop: a questa ragazza sono stati cambiati i connotati nella prima foto e nella seconda appare molto strana dalla vita in giù... Mi chiedo che bisogno ci fosse di renderla una bambola di plastica a due dimensioni visto che dai video pubblicati sui social si evince la perfezione di questa modella.

A questo punto avrebbero potuto ingaggiare una qualunque Anna o Elisa italiana con un fisico discreto e modificarla a piacimento senza dover sborsare cachet da capogiro, ma ovviamente non si avrebbe lo stesso apprezzamento a mezzo social e, probabilmente, nemmeno io ne avrei parlato.






Cosa ne pensate delle testimonial scelte da Golden Lady e Yamamay che si sono contraddistinte, oltre per la loro bellezza o il loro talento, anche per scatti hot, censure e servizi fotografici bollenti? Cosa ne pensate dell'utilizzo smodato di Photoshop?
Prossimamente su questi schermi.



1 commento:

  1. lei è molto bella;)un bacione!! se ti va passa da me;)

    http://glampond.blogspot.it

    RispondiElimina

Grazie per il tuo interesse, torna presto a trovarmi! =)

Post più popolari