sabato 20 aprile 2013

Elisabetta Canalis in Intimo per Lormar


Ogni volta che devo andare a comprare dell'intimo, anche se adoro farlo, mi vien male.
Il mio standard è questo e difficilmente provo qualcosa di diverso:

REGGISENO:
- ferretto
- coppe rigide
- imbottitura (poca, non mi piace girare con i materassi)
- spalline fisse non removibili
- cuciture morbide
- striscia posteriore larga per non arrotolarsi

SLIP:
- vita bassa
- cotone
- senza elastico o molto alto perché odio quando si arrotolano sotto i fianchi

Questa mattina sono andata ad uno spaccio aziendale, non sapevo bene cosa aspettarmi ma quando davanti a me si è parato un reparto di intimo grande il doppio di casa mia, mi sono innamorata... Ho passato una cosa come due ore là dentro cercando tra canottiere, mutande, reggiseni ecc qualcosa che facesse per me, qualsiasi cosa, mi importava solo di approfittare degli ottimi prezzi (è roba che si usa sempre).

Ultimamente ho preso diverse cose di Jadea, ma mi dispiace dirvi che vi sconsiglio questo marchio. I prezzi sono abbordabili e i tessuti di cotone al 100% ma la qualità è mediocre. Per chi non avesse presente il brand, è quello pubblicizzato da Belen, che aveva fatto scandalo sul cartellone pubblicitario perché mostrava un po' troppo la farfallina tatuata e alcuni genitori indignati avevano addirittura coperto gli occhi ai bambini... La testimonial è d'eccezione ma questo non fa la qualità, si sa.


Comunque, mi sono lanciata in altri acquisti alla ricerca della mutanda perfetta, quella che sembra di non averla addosso, quella che ti lascia traspirare e bla bla bla. Così ho acquistato in stock tre paia di slip del marchio Bellissima (se posso, prediligo sempre il Made in Italy), e li ho pagati poco meno di 3 euro al paio.


Sempre dello stesso marchio ho preso tre canottiere intime che sono di una morbidezza sconvolgente, pagate circa 4 euro l'una. Ah, se vedete in giro questo marchio vi consiglio di annusare le scatole, hanno un buon profumo di rose e tè verde.



Per i reggiseni, c'era la Canalis che mi guardava dagli scaffali e allora ho dato una occhiata alla nuova linea Basic di Lormar, marchio che non avevo mai acquistato perché la faccia di Manuela Arcuri mi incuoteva timore e preferivo altro.
A me la Canalis, anche se so che in molte non la sopportate (perché poi? perché stava con George Nespresso Clooney?) mi piace e trovo che Lormar abbia svecchiato la propria immagine rendendola appetibile anche alle più giovani.





Apprezzo che non abbiano deciso di cancellare i tatuaggi di Elisabetta, generalmente non amo vedere testimonial con tattoo in bella vista, ma così mi dà l'idea di foto genuine e non eccessivamente ritoccate come quelle proposte solitamente... Vi lascio anche il video, quello sicuramente non è ritoccato e mostra come a 35 anni non si sia da buttare via, anzi si può ancora fare la testimonial per una casa di intimo... Un ottimo incentivo per tenersi in forma a tutte le età!



Qui una piccola selezione dei pezzi che trovo più carini e giovanili dell'intera collezione, che è visibile interamente sul sito ufficiale.



Joker, il reggiseno indossabile in 18 modi diversi

Susan, con imbottitura graduale in gel


Miranda, a prova di scollatura profonda






3 commenti:

  1. sembra molto bello il reggiseno ;)

    RispondiElimina
  2. Andró a dare un'occhiata al sito!
    Buona domenica
    emme

    RispondiElimina
  3. Ho avuto modo di acquistare intimo di queste marche e devo dire che mi sono trovata bene!
    Baci
    The window of Maryfashion

    RispondiElimina

Grazie per il tuo interesse, torna presto a trovarmi! =)

Post più popolari