mercoledì 16 gennaio 2013

Le mie 6 Delusioni con Calzedonia

Chi non cade nella rete fascinosa dei negozi di Calzedonia?
Pubblicità accattivanti con modelle splendide, colori sfiziosi, stampe e fantasie rese ancora più belle dagli eccezionali look proposti, vetrine periodicamente rinnovate con suppellettili ipnotici (stivali, ombrelli, orologi, fiori, smalti), prezzi buoni; super sconti reali del 50%, reperibilità e nome che fa la differenza.


C'è da dire che il gruppo Calzedonia comprende Tezenis, Intimissimi e Falconeri, quindi una gamma di qualità e prezzi abbastanza variabile.
C'è da dire anche che a Verona il gruppo possiede un mega outlet solo con il proprio marchio che ogni giorno è meta di pellegrinaggio di tutti coloro che vogliono accaparrarsi qualche "preziosissimo" pezzo a pochi soldini, tra l'altro essendo di Padova lo considero un posto carino dove passare un paio d'ore con le amiche.


Ma non tutte le mie esperienze sono state positive, ricapitoliamole insieme.

2003 CALZEDONIA: costume da bagno blu con righe fluo, pagato all'epoca 30 euro (prezzo pazzo se si considera che il cambio con la lira era ancora fresco fresco). Costume rovinato dopo solo 2 giornate in piscina nonostante le dovute cure di risciacquo e riposizione nella scatola.

2007 TEZENIS: canottiera marrone scolorita dopo due lavaggi, peccato perché era un color marrone bronzo spettacolare. 

2010 CALZEDONIA: collant microfibra porpora super coprenti, indossati tre volte, si sono bucati da soli, il che è assurdo visto i denari altissimi (80 o 100).

vs



2012 TEZENIS: collant color crema ruvidi come il cartone, la pelle chiedeva pietà. Non traspiranti e poco elastici.

2012 CALZEDONIA: collant velati 20 denari che assolutamente non vestivano la taglia prescritta. Confezione sigillata, il colore doveva essere nero, invece era un grigio stinto.
Ok, pagati 1,50 euro in offerta, ma comunque un acquisto fallimentare.



2013 CALZEDONIA: calze e collant che sembrano rafia al tatto, mi attento di comprarne un paio per far contento il mio ragazzo "quelli neri e rossi mi piacciono, secondo me ti starebbero bene" ed effettivamente sono molto belli, hanno il magico filo metallico lurex in rosso, molto originale.



Poche esperienze direte voi, ma abbastanza per farsi una idea sulla generale qualità dei prodotti offerti, che purtroppo si attesta sempre sulla media e lascia raramente stupefatti per il rapporto qualità-prezzo.
Insomma, trovarsi discretamente è un conto, trovarsi bene un altro.

cesoie, peraltro non sempre necessarie
Cara Tezenis... niente da dire sulla politica aziendale di scontare alcuni articoli si e altri no, è giustissimo così... ma basta mettere un cartello con scritto "merce non in saldo" senza celarla al pubblico, così non giro 3 punti vendita dove regolarmente le commesse mi spiegano come sia andato tutto via al primo giorno di saldo proprio mentre sono intente a tirare fuori la rimanenza delle scorse stagioni, questo sperando che non avendo trovato quello che cercavo allora mi butto su altro perché "tanto costa poco".

Cara Calzedonia... niente da dire sui tuoi prezzi (è la scelta del consumatore che fa la differenza, anche se mediamente sono cresciuti rispetto all'anno scorso di un 20%), ma davvero preferisci ricavare 50 euro subito e poi non vedermi più perché i costumi si smagliano e le calze si bucano? Spero di no, anche perché le tue fantasie mi piacciono!

Basta con la "FAST FASHION", roba usa e getta che fa male alle nostre tasche e al pianeta...
Spendete un paio di euro in più ma abbiate la certezza che quello che state comprando sia di qualità in qualunque negozio siate (fermo restando che dodici euro per delle calze da una stagione e via non sono pochi, figuriamoci settanta per un costumino che ne vale un decimo di euro, visto che il tutto non è nemmeno prodotto in Italia).

Ho fatto degli acquisti validi in passato di cui ho parlato anche qui nel blog, continuerò a parlarne perché mi piace dare una panoramica ampia sul mondo dell'intimo & co. a tutti voi e alcune cose non mi dispiacciono per nulla, anzi, ma adesso prima di arrivare alla cassa conquistata dall'estetica, ci penserò due volte... O tre.

PER COMMENTARE CLICCA "LINK A QUESTO POST"

8 commenti:

  1. Con Tezenis mi sono tutto sommato sempre trovata bene. Alla fine con un prezzo così basso non si può pretendere la seta pura. Ammetto però che ultimamente i prezzi lievitano e la "qualità" rimane quella che è. Avendo un seno importante purtroppo non posso comprare lì reggiseni e completini, allora mi butto sulle proposte wear sempre carina :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Ale hai anche ragione, ma ti assicuro che ci sono allo stesso prezzo ottime alternative solo meno pubblicizzate... Spero di riuscire a farle conoscere a tutti, sono disposta a spendere, ma per la qualità! Grazie del commento :)

      Elimina
  2. Da Calzedonia ho acquistato spesso i costumi da piscina, che sono carini e durano abbastanza, anche se si sa che il cloro li rovina parecchio.
    Evito invece i bikini estivi perché in spiaggia ci si ritrova in metà di mille con lo stesso costume ed è una cosa che non sopporto! Del resto, se ovunque ci giriamo troviamo un negozio Calzedonia, è ovvio che non si può pretendere l'esclusività ...
    Le calze invece non le ho mai provate anche se alcune mie amiche mi dicono che hanno taglie piuttosto scarse ;)

    www.lostinunderwear.blogspot.it

    RispondiElimina
  3. Personalmente ho diversi collant Calzedonia e mi sono trovata bene. kiss

    RispondiElimina
  4. Bellissimo e interessante blog, complimenti e baci!!!

    RispondiElimina
  5. Ciao, blog molto interessante quasi omonimo al mio... ma sarei felice se ci seguissimo a vicenda. Riguardo a tezenis concordo, i costumi mi sono durati 2 giorni, per calzedonia ni ci sono alcuni pezzi che sono ben riusciti altri meno. Ti aspetto da me
    www.fashionspiesmg.blogspot.it

    RispondiElimina
  6. mi servo anch'io in tutti questi negozi e spesso la qualità lascia a desiderare ma i prezzi sono invitanti e ci ricasco sempre! come qualità preferisco di gran lunga golden point
    baci
    Anto

    RispondiElimina
  7. Ciao, penso che come calzetteria golden point sia il top... a me piacciono un sacco le collant philipe matignon ma hanno dei prezzi molto alti, anche se il filato e le cuciture sono veramente di alto livello

    RispondiElimina

Grazie per il tuo interesse, torna presto a trovarmi! =)

Post più popolari